Scopri la magia dei Presepi Viventi nel Salento

Il Salento abbraccia con fervore il periodo natalizio attraverso una tradizione unica e coinvolgente: i presepi viventi.
Questi straordinari eventi, ospitati nelle pittoresche località di Tricase, Sanarica, Specchia e Scorrano, offrono ai visitatori un’esperienza immersiva e appassionante, un viaggio nel tempo attraverso le tradizioni, gli antichi mestieri e la gastronomia locale.

Andiamo a scoprirli più da vicino.

TRICASE

Il pittoresco Presepe Vivente di Tricase è una vera e propria gemma nel cuore del Salento. Arroccato sulla collina di Monte Orco, questo incredibile spettacolo offre una testimonianza vivente delle tradizioni secolari del posto. Con una struttura permanente che apre le porte ai visitatori il 25, 26, 28, 30 Dicembre 2023 e il 1, 3, 5, 6 Gennaio 2024, permette di rivivere il fascino di un’epoca passata.

Qui, immersi in scenografie suggestive e circondati da personaggi in costume, ci si trova a camminare tra i segreti degli antichi mestieri. Si possono ammirare arti locali come il pelacane (conciatore di pelli,), il funaro (costruttore delle corde), il tessitore e molti altri; è un’esperienza unica per conoscere da vicino la vita quotidiana del passato, traendo ispirazione da mestieri autentici e gustando le prelibatezze locali come le pittule e il vino, che rappresentano la vera essenza della gastronomia salentina.

Questo evento non solo è un omaggio alla tradizione, ma anche un modo per trasmettere ai visitatori il senso di appartenenza e l’orgoglio della cultura locale. Il Presepe Vivente di Tricase offre un’opportunità straordinaria di immergersi completamente nel patrimonio culturale del Salento, creando un legame indelebile tra il passato e il presente.

SANARICA

A Sanarica, l’atmosfera magica del Natale prende vita attraverso una tradizione affascinante che si tramanda da trentatré edizioni. Situato nella suggestiva dolina carsica di Sant’Angelo lungo la strada provinciale che conduce a Botrugno, questo evento è un autentico omaggio alle tradizioni locali e alla spiritualità natalizia.

Le date per poter visitare il presepe vivente sono il 25, 26 e 30 dicembre 2023 e 1, 5 e 6 gennaio 2024, offrendo sei giorni di suggestiva rappresentazione che cattura l’attenzione di visitatori curiosi e appassionati. Questo spettacolo coinvolge la comunità locale che si dedica anima e cuore alla creazione di un’atmosfera unica, ricca di luci, suoni e tradizioni salentine.

I personaggi in costume d’epoca danno vita a una scenografia incantevole, trasportando i visitatori in un viaggio nel tempo, mentre si attraversano le strade di Sanarica immergendosi nelle antiche usanze e nei mestieri tradizionali. Questo evento, oltre a celebrare la natività, è un’opportunità per la comunità di condividere le proprie radici e la propria storia, trasmettendo emozioni e valori attraverso la rappresentazione di un passato vivo e palpabile.

 

SPECCHIA

Nel cuore dell’entroterra salentino si erge Specchia, un borgo dal fascino intramontabile e uno dei borghi più suggestivi d’Italia. Durante il periodo natalizio, questo incantevole luogo si trasforma in un’atmosfera fiabesca grazie al suo Presepe Vivente.

Le date selezionate,  25-26-30 dicembre 2023 e 1-5-6 gennaio 2024, vedono il centro storico animarsi con luci, colori e tradizioni. Le strette viuzze del borgo si trasformano in un palcoscenico vivente, dove gli abitanti in costume d’epoca danno vita a una rappresentazione mozzafiato della natività.

La culminazione di questa straordinaria rappresentazione è la piazza del popolo, dove un enorme falò, la Focareddha, conclude questo viaggio nel passato. Specchia diventa così il palcoscenico di una celebrazione natalizia coinvolgente e indimenticabile, che unisce le tradizioni alla bellezza intrinseca del borgo.

 

SCORRANO

A Scorrano, l’inaugurazione del Presepe Vivente ha segnato l’inizio di un’esperienza straordinaria nel periodo natalizio. Situato nel suggestivo Convento degli Agostiniani, questo evento unisce la tradizione della natività a una prospettiva innovativa, dando vita a opere d’arte suggestive e cariche di significato.

L’apertura delle porte del convento il 7 dicembre ha accolto illustri personalità, tra cui Mons. Luigi Pezzuto, Nunzio Apostolico del Vaticano, e rappresentanti locali. La rappresentazione artistica del Presepe, oltre a celebrare la natività, affronta tematiche profonde come la migrazione, trasmettendo messaggi di inclusione e solidarietà.

La collaborazione tra artigianato e design ha portato alla creazione di sculture di sabbia imponenti e simboliche, dando vita a un’opera d’arte che va oltre la rappresentazione tradizionale della natività. Questo connubio tra tradizione e innovazione non solo ha creato un’atmosfera unica ma ha anche promosso le luminarie di Puglia a livello internazionale, diventando un marchio di riconoscimento per l’autenticità e la creatività della regione.

L’evento è stato un momento di incontro tra arte, cultura e spiritualità, rendendo il Presepe Vivente di Scorrano non solo una celebrazione della natività, ma anche un’opportunità per riflettere su temi importanti e attuali.

 

Questi presepi viventi non solo celebrano la natività, ma sono anche un tributo alle radici e alla comunità, trasmettendo valori di condivisione, orgoglio e appartenenza. Attraverso le antiche arti, le tradizioni culinarie e l’atmosfera incantata, i visitatori possono non solo osservare, ma vivere appieno la cultura salentina, portando con sé ricordi indelebili e un’apprezzamento più profondo per la ricchezza di questa meravigliosa terra.

MENU